Congiuntivo, non mi fai paura! #4

Volontà, espressioni impersonali e altri verbi

Siamo arrivati alla quarta lezione della serie “Congiuntivo, non mi fai paura!”, dove scopriremo come funzionano le frasi in cui usiamo il verbo “volere” o altri verbi che esprimono volontà, verbi o espressioni impersonali e altri verbi particolari con i quali dobbiamo usare il congiuntivo.


*Voglio un mondo che faccia ridere...

Quando usiamo un verbo che indica volontà, come volere, esigere, pretendere dopo la congiunzione che dobbiamo usare il verbo al congiuntivo.

Ecco alcune frasi:

Vorrei che ascoltaste Voglio volere” di Ligabue, sono sicura che vi piacerà!”

Esigo che tu mi faccia le scuse”

Pretendo che tu mi restituisca il libro che ti ho prestato”

Esigere e pretendere, così come volere all’indicativo, sono dei verbi che esprimono una volontà in modo molto deciso, attenzione a come li usate!

*questa è una frase tratta da una canzone che si intitola Voglio volere di un famoso cantante rock italiano, Luciano Ligabue… come vedete il congiuntivo può essere anche musicale!


Espressioni impersonali

Ed eccoci alle espressioni impersonali… Questo tipo di frasi sono molto usate sia nell’italiano scritto sia nell’italiano parlato. Sono frasi che non hanno un soggetto, cioè non si riferiscono a una persona ben precisa, il verbo è coniugato sempre alla terza persona singolare (lui/lei).
Quando usiamo queste frasi dobbiamo ricordarci di usare anche il congiuntivo.

Ecco alcuni esempi:

È meglio che per stasera non esca, non stai molto bene, rischi di prenderti il raffreddore”

È necessario che tu faccia l’esame di guida per prendere la patente

È  probabile/ possibile che domani piova e non potremo fare il pic-nic”

È  difficile che riesca a vincere la lotteria, ma ci provo lo stesso!”

Verbi impersonali

Bisogna che vada a prendere il pane, non ce n’è più”

Conviene che usciate adesso, se non volete trovare troppo traffico”

Basta che tu faccia come ti dico e tutto andrà bene”

Mi sembra che i vicini si vogliano trasferire”

Può darsi che venga anch’io con voi domani al cinema, ma non sono sicura…”


Qualche verbo qua e là…

Per concludere questa lezione vediamo ora dei verbi seguiti dal congiuntivo.

Ecco alcuni esempi:

Preferire che…

“Sara e Stefania preferirebbero che le loro amiche partissero la prossima settimana e non domani”

Aspettare che…

Aspetto che Luca torni e poi vado via”

Lasciare* che…

Lascia che i bambini mettano in ordine la stanza da soli, solo così impareranno”
*solo con il significato di permettere

 


La lezione di oggi finisce qui, se avete dubbi o domande sugli argomenti che abbiamo visto scrivetemi nei commenti!

A presto,

Valeria.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *